SANT'ANNA D'ALFAEDO   2     vs     NEGRAR   4
SAN PERETTO       vs     NEGRAR  
07/09/2014
16:00
PRIMA SQUADRA - NEGRAR? NON PERVENUTO

Dal titolo si potrebbe pensare ad una disfatta per il Negrar. Invece la squadra di mister Pizzini porta a casa un pareggio dalla sfida contro il pericolante Cavaion giocando meglio degli avversari e creando qualche azione in più nonostante però i numerosi errori banali, la sufficienza mostrata in campo e il nervosismo tra i compagni di squadra. Ne esce un pareggio che non accontenta ne uno ne l'altro. Il Cavaion perde punti dalla zona Play Out con il Pescantina, vincente a Pedemonte, che insegue. La squadra di Pizzini non può ancora festeggiare la salvezza e vede il sogno Play Off andare in fumo a favore del Bure, in gran recupero.

 

Parte bene il Negrar che prova all'8 a sfruttare un calcio d'angolo. Cristanelli batte dalla destra direttamente in porta, tocca il portiere che manda la palla sopra la traversa. Sul capovolgimento di fronte, un minuto dopo, Filippini arriva sul fondo e prova a tirare ma il pallone finisce fuori sul primo palo. Al 10' il Negrar passa: Laiti appostato a pochi metri dal vertice destro dell'area fa partire un cross preciso per Lonardi che sfiora appena di testa. Cristanelli da dietro arriva in corsa e batte in rete. Al 14' Oghinciuc lancia da metà campo Laiti che dalla sinistra crossa in area ma Lonardi e Cristanelli si fanno anticipare dall'ultimo difensore rimasto. Al 15' si rivede il Cavaion con Banteria che da fuori area si sistema il pallone e prova il tiro, ma la sfera finisce ampiamente alta sulla traversa. Al 18' Cioni riceve da sinistra un pallone al limite. Lasciato da solo però non riesce a controllare bene e sbilanciato prova un pallonetto che supera il portiere ma sfiora la traversa. Al 22' ottima occasione per il Cavaion per pareggiare. Sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla tre quarti, la sfera si alza e arriva a Pachera che prova indisturbato al volo ma il tiro sfiora il palo alla sinistra di Zancanaro. E' un buon momento per i locali che un minuto dopo ci provano con Filippozzi. Lasciato solo al limite dell'area, il giocatore bianco-blu prova con il destro ma Zancanaro si distende bene e mette in angolo. E' il preludio al gol che arriva un minuto dopo. Il Cavaion sfrutta al meglio un calcio d'angolo battuto basso e teso sul vertice dell'area piccola dove Battistoli anticipa tutti e deposita in rete. Bellissima iniziativa dei giocatori locali che si stringono per festeggiare attorno al portiere Venturini, moroso della sorella del compianto Michele Cona, deceduto in settimana in un tragico incidente stradale. Il Negrar subisce il colpo e due minuti dopo rischia grosso. Filippini entra in area saltando in dribbling due giocatori ed accentrandosi fa partire il tiro destinato all'incrocio opposto, ma la sfera prende in pieno un compagno di squadre e salva gli ospiti. Un minuto dopo prova a reagire il Negrar: Laiti apre per Bastos che in velocità supera la marcatura ma Peretti esce bene e chiude lo specchio al brasiliano. Al 28' punizione dalla sinistra appena dentro all'area dove c'è appostato Pachera che prova al volo ma il tiro è fuori.Al 35' è Battistoli che riceve da Filippozzi e prova da fuori ma il tiro debole finisce tra le braccia di Zancanaro. Al 44' si salva nuovamente il Negrar: batti e ribatti in area sugli sviluppi di un calcio d'angolo. La sfera arriva a Filippini che tira ma è grandissima la risposta di Zancanaro. Sulla ribattuta ci prova Butturini ma la palla viene bloccata da Bussola in tuffo con l'arbitro che aveva però già fischiato un'irregolarità dell'attaccante locale.

 

Il secondo tempo parte ancora all'insegna del Negrar: al 3' Cioni salta in dribbling il difensore sulla destra e mette al centro. Lonardi che veniva incontro al compagno riceve e prova il tiro a giro ma la palla finisce fuori. Al 10' ancora il Negrar che trema: calcio d'angolo per i locali, ennesimo regalo della difesa grigio-amaranto, sul lato opposto ci prova Filippini con un pallonetto di testa che supera Zancanaro ma che trova il salvataggio di Pizzini i semirovesciata. Un minuto dopo Ugolini conquista un pallone a metà campo ed avanza indistrubato ma il suo tiro dai 20 metri viene bloccato in tuffo da Peretti. Il Negrar potrebbe riportarsi in vantaggio al 18' quando Laiti vede sul palo opposto Cioni che però di testa sfiora il palo a portiere battuto. Al 26' Banteria conquista palla sulla tre quarti ma il suo tiro viene respinto in angolo da Zancanaro. Sugli sviluppi dello stesso angolo palla ribattutta arriva a colui che aveva ribattuto che rimette in mezzo con un tiro teso su cui i compagni non arrivano. Al 27' il neo entrato Zolin al limite dell'area ruba palla a Andreoli che lo aggancia e lo stende a tu per tu con il portiere ma per l'arbitro è tutto regolare. La partita pian piano si spegne. Solo al 44' il Negrar si scuote e prova a spingere. Al 44' Da Silva prova un tiro dai 20 metri ma la palla finisce sul fondo. Al 47' rimessa laterale lunga di Bussola, Zolin prova di testa a deviarla in rete ma il colpo finisce fuori. Al 50' si accendono gli animi quando l'arbitro punisce con l'ammonizione l'ennesimo intervento a gamba tesa di Filippozzi. Pochi secondi dopo Laiti recupera palla a centro campo e potrebbe ripartire ma Battistoli entra durissimo. Espulsione del giocatore, che ammette il fallo. Animi che però si accendono nuovamente in quanto Battistoli sarebbe reo, secondo la squadra ospite, di aver promesso pubblicamente un minuto prima l'intervento al giocatore del Negrar, costretto ad uscire aiutato dai compagni. Per Laiti si saprà solo in settimana l'entità dell'infortunio. Dopo un paio di minuti persi nel parapiglia, le squadre riprendono in parità numerica (Negrar che aveva già esaurito i cambi) con un minuto di recupero aggiuntivo rispetto ai cinque dai in precedenza. Proprio al 51' la palla arriva a Cristanelli che potrebbe chiudere i conti ma il suo tiro sfiora nuovamente il palo.

Il Negrar ora è atteso dallo scontro diretto contro il Gargagnago, domenica prossima a Negrar, nella speranza di non dover ulteriormente rimandare la tanto agognata salvezza matematica.

CAVAION - NEGRAR 1-1

CAVAION: Peretti, Pighi, Demitto, Andreoli, Pinamonte, Battistoli, Pachera, Banteria, Filippozzi, Filippini (34 st Matteotti), Butturini. All. Cristini

NEGRAR: Zancanaro, Oghinciuc, Pizzini, Bussola, Dalle Vedove, Cioni (41 st Melchiotti), Cristenelli, Da Silva, Laiti, Ugolini (30 st Spinello), Lonardi (10 st Zolin). All. Pizzini

 

RETI: 10 pt Cristanelli, 24 pt Battistoli




Commenti alla notizia:
comments powered by Disqus
Spargi la voce
Condividi con i tuoi amici tutte le notizie della tua squadra del cuore. ASD Negrar è social.


Su Facebook:


Su Twitter:

Su Google+: